Più di 800 marche
Resi facili e gratuiti
Spedizione gratuita a partire da € 1006

In sella coi piedi sempre asciutti: parliamo di copriscarpe da ciclismo

I veri appassionati di ciclismo non si fermano davanti a niente, neanche agli inverni più rigidi o alle estati più torride. Trovano il modo di uscire in strada o sui loro trail preferiti anche quando fa caldissimo, piove, nevica o il ghiaccio ricopre il terreno. Le condizioni meteo estreme rendono queste uscite più impegnative ma, allo stesso tempo, stimolanti. L’importante, in queste situazioni, è che i piedi rimangano asciutti e alla giusta temperatura: i copriscarpe per ciclismo servono proprio a questo. Ma quali tipi esistono e come scegliere il modello giusto? Continua a leggere

Perché acquistare dei copriscarpe per bicicletta?

Durante le escursioni in bici, i piedi e le scarpe da ciclismo sono spesso esposti al freddo e al bagnato, oltre ai detriti che le ruote possono sollevare. Le scarpe da ciclismo possono inzupparsi in men che non si dica, rendendo la pedalata scomoda, fredda e persino pericolosa. E non solo: acqua, vento e detriti possono rovinare, già alle prime uscite, un paio di costose calzature tecniche che hai acquistato da poco. Con un buon paio di copriscarpe per bici, non solo proteggi i piedi dall’acqua e dall’umidità, ma garantisci anche una maggiore durata alle tue scarpe da ciclismo.

Copriscarpe da bici per tutte le stagioni

I migliori copriscarpe da ciclismo invernali sono realizzati in neoprene. Questo eccezionale materiale ha generalmente uno spessore di 2 o 3 mm, resiste all'umidità e al contempo lascia traspirare i piedi se iniziano a sudare. Il neoprene offre anche un grande vantaggio in termini di trattenimento del calore, perché intrappola uno strato molto sottile di acqua tra il materiale e il corpo che funge da isolante. Se dalle tue parti gli inverni sono particolarmente rigidi, niente paura: esistono copriscarpe con una fodera in pile aggiuntiva all'interno.
 
Anche il nylon e il poliuretano sono materiali molto diffusi nei copriscarpe per bici, soprattutto nei modelli estivi. Bloccano totalmente l'acqua, ma non sono traspiranti tanto quanto il neoprene. In commercio però puoi trovare dei modelli in nylon o poliuretano a cui viene aggiunto un sottile strato di neoprene, così da garantire il giusto livello d'impermeabilità e traspirabilità per le escursioni durante la bella stagione.

Come scegliere i copriscarpe giusti?

I copriscarpe da bici non sono tutti uguali. Esiste, ad esempio, una tipologia molto particolare, una sorta di calzettone da ciclismo in formato ridotto che copre solo la punta della scarpa e che serve a mantenere al caldo solo le dita dei piedi. Ci sono poi copriscarpe leggeri che arrivano appena sopra la caviglia, ideale come strato d'isolamento per i primi freddi autunnali e per proteggere le scarpe dalla polvere. Infine, in commercio trovi anche modelli più integrali e coprenti, quasi sempre realizzati in neoprene e ideali soprattutto per la MTB o per chi percorre molti chilometri.

Anche se si tratta di un accessorio piuttosto semplice da acquistare, nella scelta dei copriscarpe per la bicicletta ci sono alcuni fattori che è bene considerare.

Per prima cosa, la traspirabilità: come per gli altri capi di abbigliamento tecnici, anche i copriscarpe devono essere il più possibile traspiranti. Pedalare coi piedi umidi è scomodo e può portare alla comparsa di dannosi funghi e batteri. Come abbiamo visto, neoprene, poliuretano e nylon sono tutti materiali leggeri e traspiranti che aiutano in questo senso.

In secondo luogo, il numero: in linea di massima, per ottenere un buon fit è una buona idea comprare un modello di una taglia in più rispetto a quella dei tuoi piedi. In questo modo il copriscarpa non stringe e non scivola via.

Per una protezione completa e totale da vento, pioggia e neve, è bene assicurarsi che i copriscarpe da ciclismo siano sigillati intorno a tutte le aperture: piccoli accorgimenti come cuciture nastrate, cinghie in velcro e cerniere impermeabili permettono di raggiungere questo obiettivo.

La differenza tra copriscarpe per bici da corsa e mountain bike

Esiste una vera differenza tra copriscarpe per MTB e copriscarpe per bici da corsa? Non proprio, o meglio: alcuni modelli sono più adatti a discipline come Enduro, All-Mountain e così via, altri risultano più comodi da indossare con le scarpe per la bici da corsa.

Per la bici da corsa dovresti optare per modelli piuttosto leggeri, che sono comodi e perfetti per proteggersi da pioggia e vento. Nel caso della MTB, invece, meglio puntare su copriscarpe con uno strato ulteriore in kevlar, perfetto per ottenere una protezione in più vista la probabile presenza di fango sul trail che percorrerai.