Saldi estivi fino al -50% – Vai alle offerte!
Più di 800 marche
30 giorni di reso gratuito

Con il casco per bici la pedalata è più sicura

In ambito sportivo, ormai il casco è un oggetto imprescindibile. I caschi per bici moderni sono composti da una calotta in poliuretano, rivestita da un sottile strato realizzato in materiale rigido. La ventilazione è garantita da apposite prese d’aria, in modo da ridurre la sudorazione. Tutte queste caratteristiche fanno del casco un oggetto non soltanto sicuro per chi pedala, ma anche comodo da indossare. Che si tratti di un modello per bambini, per MTB o per bici da corsa, in qualsiasi situazione è fondamentale che aderisca bene alla testa e che sia adeguato all’ambito di utilizzo. Continua a leggere

Ordina per Preferenza

Tabella dei contenuti: caschi per bici

Standard di sicurezza dei caschi per bici

Il principio fondamentale di ogni casco per bici è molto semplice: in caso di urti, l’energia viene incamerata e ridistribuita dal poliuretano; la protezione della testa si ottiene grazie a questa “zona di assorbimento dell’urto”. A seguito dell’urto, però, il poliuretano rimane deformato; il casco per bici, pertanto, è un prodotto monouso: al primo urto deve essere cambiato, non essendo più in grado di garantire la sicurezza. Alcune aziende offrono il servizio di cosiddetto “crash replacement”: a seguito di una caduta dalla bici, viene applicato un prezzo di favore nell’acquisto di un nuovo casco.

È consigliabile sostituire il casco da bicicletta dopo circa 5 anni, poiché il materiale interno in schiuma si indurisce e perde la sua capacità di assorbimento, così come anche quello esterno può rovinarsi. A seconda dello scopo e dell'uso che se ne fa, può anche essere opportuno pensare di acquistarne uno nuovo prima. Poiché i caschi per bicicletta diventano ogni anno più leggeri, aerodinamici e sicuri, la decisione non dovrebbe causare grandi problemi!

In ogni paese, i caschi per bici sono soggetti a determinate regole di collaudo che, se non rispettate, vietano la messa in commercio del modello in questione. Tutti i caschi regolarmente in commercio sono dunque conformi agli standard di sicurezza vigenti. In aggiunta a ciò, alcuni produttori si attengono a misure di protezione supplementari. Per esempio, esistono caschi per bici dotati di MIPS (“Multi-directional Impact Protection System”), un sistema che in caso di incidente riduce l’azione delle forze di rotazione sulla testa, limitando al minimo il pericolo di commozioni cerebrali. Anche nei caschi per bici, ad ambiti di utilizzo diversi corrispondono diversi modelli (troveremo per esempio caschi da mountain bike, caschi per bici da bambini, ecc.). 

Aspetti fondamentali: vestibilità e dimensioni

Nella scelta del modello di casco da acquistare, è importante verificare che il modello aderisca perfettamente alla forma della testa. Il casco non deve esercitare una pressione eccessiva, ma non deve nemmeno scivolare o traballare. Poiché forma del capo è diversa in ogni persona, la scelta del casco è sempre un fatto individuale. Proprio per questo, su BIKE24 è possibile restituire e cambiare il modello acquistato, qualora non risulti adatto. Inoltre, per ciascun modello è indicata la tabella delle misure fornita dal produttore, solitamente basata sulla circonferenza della testa. 
La rilevazione esatta di questo dato avviene tramite un apposito sistema di misurazione. In genere si tratta di un nastro che viene avvolto intorno al capo, dotato per esempio di una manopola da posizionare in corrispondenza della regione occipitale. In questo modo, il casco aderirà alla testa in modo saldo e sicuro. 

Come determinare la taglia giusta del casco

La taglia giusta è fondamentale per la sicurezza del casco e ovviamente della tua testa. Per adulti e bambini, le taglie dei caschi sono solitamente indicate in intervalli di cm, che dovrebbero corrispondere alla circonferenza della testa. Per una misurazione precisa, puoi posizionare un metro o un pezzo di spago sulla fronte sopra le sopracciglia e farlo passare il più possibile intorno alla testa nel punto più largo.vi

Quando ti trovi tra questi due punti, di solito si consiglia di scegliere quello più piccolo, in quanto si adatterà meglio e ti proteggerà meglio. Anche per i bambini, è meglio acquistare la taglia giusta piuttosto che aspettare che i piccoli crescano nel casco più grande. Questo è l'unico modo per garantire la massima protezione. Tanto più che è possibile migliorare notevolmente la vestibilità grazie alle opzioni di regolazione del casco.

Il casco giusto per il giusto ambito di utilizzo

In che cosa si distingue un casco per MTB da un casco per BMX o per downhill? Qui troverete le risposte.

Caschi per MTB, trail, enduro & downhill

Nei caschi per MTB, la sicurezza è il primo dei requisiti. La linea del casco si spinge particolarmente in basso, sia nella parte posteriore sia sui lati, in modo da offrire la massima protezione possibile, senza però raggiungere un peso eccessivo. In genere, un aspetto molto importante nei caschi per bici è la ventilazione. Nei modelli per MTB, invece, non si tratta di una priorità: sono più rilevanti altre funzionalità, specificamente adatte all’ambito di utilizzo. I caschi per bici dotati di visiera sono un articolo molto apprezzato; in molti modelli la visiera è anche regolabile, per garantire la compatibilità con eventuali occhiali o maschere protettive. 
I caschi da downhill sono prevalentemente caschi full-face (anche noti come “caschi integrali”), ossia dotati di una mentoniera che permette di ottenere una protezione totale della testa. Questi modelli sono utilizzati, in alcuni casi, anche nelle competizioni enduro. L’opposto del casco integrale o full-face è il casco open-face.

Caschi per MTB cross country (XC)

I caschi per il cross country sono disponibili con o senza visiera, a seconda dei gusti. Rispetto ai modelli per MTB-trail, sono più leggeri e ventilati.

Scegliere il casco giusto per la bici da corsa

I caschi per bici da corsa sono ottimizzati secondo criteri aerodinamici, in modo da ridurre al minimo la resistenza dell’aria. Nei modelli da corsa infatti si rinuncia del tutto alla visiera, proprio ai fini di una maggiore leggerezza e ventilazione. Sono ricompresi tra i caschi per bici da corsa anche i caschi da crono, che con la loro estrema aerodinamicità permettono un risparmio di potenza quantificabile in svariati Watt.

Caschi per dirt, BMX e skate

I caschi di questa categoria hanno solitamente una struttura più semplice, eppure sono particolarmente stabili, e dunque capaci di una protezione affidabile anche negli urti più forti. La ventilazione, però, è in generale meno intensa. I caschi di questa categoria si distinguono per la tipica forma arrotondata. Se il saltare sui pedali fa parte della tua quotidianità, allora anche la superficie protettiva deve essere di dimensioni adeguate e coprire almeno il collo, come nel caso dei caschi da cross.

Caschi per la città, per bici urbane e da trekking

I caschi da città, da trekking o urbani combinano quasi tutte le caratteristiche che si possono desiderare in un casco da bicicletta. Offrono un buon compromesso tra peso ridotto, buona ventilazione e sicurezza. Sono disponibili in molti colori, stili e design diversi. Le caratteristiche più sofisticate, come le zanzariere integrate, i LED o i dettagli riflettenti, aumentano la sicurezza nella confusa giungla urbana e la possibilità di godere di molte altre belle passeggiate in bicicletta.

Caschi per bici donna, uomo & bambino

I caschi per bici da bambini, ovviamente, hanno dimensioni minori rispetto a quelli per adulti, siano essi da uomo o da donna. Inoltre l’aspetto esteriore è più accattivante, per fare in modo che i piccoli ciclisti indossino volentieri il casco. Quanto alla forma, i modelli per bambini non presentano distinzioni tra maschi e femmine; esistono però diverse varianti nell’aspetto esteriore e grafico. 
I caschi per bici da donna sono sostanzialmente modelli unisex. Tuttavia alcuni produttori offrono modelli da donna, che si caratterizzano per il design più femminile, o anche per la possibilità di regolazione in caso di capelli lunghi o treccia.

Accessori extra e funzionalità particolari

Alcuni caschi per bici sono dotati di ulteriori funzionalità, alcune predefinite, altre disponibili su espressa richiesta. Tra gli extra più richiesti, troviamo senza dubbio:

  • Sensori per il rilevamento di incidenti, per chiamare i soccorsi automaticamente in caso di caduta, tramite la connessione a uno smartphone
  • Chip integrati, contenenti informazioni sanitarie importanti da rendere note ai soccorritori (cosiddetti NFC-Medical-ID-Tags, ossia “tag sanitari identificativi NFC”)
  • Complementi elettronici, come per esempio un sistema di illuminazione che favorisca una migliore visibilità
  • Indicatori di direzione, in modo da poter “mettere la freccia” tramite un comando a distanza fissato sul manubrio
  • Vivavoce Bluetooth 

Acquisto di caschi per bici su BIKE24

Su BIKE24 è disponibile un’ampia scelta di caschi per bici (donna, uomo e bambino) Qualora il modello acquistato, malgrado accurate misurazioni, non risulti avere le misure adatte, è possibile richiederne la sostituzione.