Saldi estivi fino al -50% – Vai alle offerte!
Più di 800 marche
30 giorni di reso gratuito
Filtro

Scegli l’attacco manubrio per MTB giusto e potenzia le prestazioni in sella!

Tutti i ciclisti (o quasi) lo sanno bene: il giusto attacco manubrio è un elemento molto importante in ogni MTB, perché condiziona direttamente la posizione in sella e, di conseguenza, le prestazioni del giro in bici o della gara. Vediamo allora come scegliere un buon attacco per MTB, quali tipi esistono e qual è il corretto pipe per ciascuna disciplina. Continua a leggere

Ordina per Preferenza

Partiamo dalle basi: che cos’è un pipe per manubrio MTB?

In parole semplici, l’attacco manubrio nelle MTB è quell’elemento che collega il manubrio alla forcella e che, quindi, determina la portata e la flessibilità della sterzata. In genere, gli attacchi manubrio standard da MTB sono realizzati in lega di alluminio, apprezzata per la sua leggerezza e la sua resistenza. La lega di alluminio, poi, è facile da produrre e offre il migliore rapporto qualità prezzo; proprio per questo, la troverai sulla maggior parte degli attacchi manubrio disponibili in commercio. Se cerchi un attacco manubrio di qualità elevata, puoi optare per il leggerissimo carbonio, ma ricorda che il costo è più alto rispetto all’alluminio.

Quale attacco manubrio per MTB scegliere?

Data l’ampissima scelta di attacchi manubri disponibili in commercio, ci si potrebbe sentire sopraffatti. Tuttavia, basta seguire qualche indicazione per potersi muovere agevolmente tra le numerose opzioni esistenti.

  • Per prima cosa, bisogna scegliere la giusta lunghezza. Proprio così: se è vero che un attacco manubrio per MTB corto permette di pedalare più velocemente, un attacco lungo garantisce una guida più precisa e prevedibile. Come è facile immaginare, a diverse lunghezze dell’attacco corrispondono anche diverse posizioni del busto. Con un attacco corto, il raggio d’azione è ridotto e il ciclista può stare più facilmente in posizione eretta. Al contrario, gli attacchi lunghi permettono di assumere una posizione allungata e, quindi, più aerodinamica (per questo motivo, gli attacchi manubrio per bici da corsa sono generalmente più lunghi). Ricorda però che moltissimi attacchi manubrio sono regolabili, perciò puoi modificare la posizione con piccoli incrementi millimetrici e trovare quella più comoda ed efficace per te.
  • L’altro fattore importante da considerare nella scelta di un attacco manubrio per MTB è l’inclinazione, ovvero la sua angolazione rispetto al tubo di sterzo della forcella. L’inclinazione varia in genere dai 6 ai 20 gradi, ma nei modelli più comuni troverai attacchi con un’angolazione moderata, che si adatta bene a ogni esigenza o tipo di terreno. In linea di massima, puoi inclinare il piantone verso il basso per una guida più aerodinamica, oppure verso l'alto per avere il manubrio, e quindi il busto, in posizione più eretta. Se però prediligi una guida più dinamica sulla tua MTB, considera un piantone dall’inclinazione maggiore, e ricorda che puoi anche aggiungere o spostare i distanziali sotto l’attacco per una regolazione ancora maggiore.

Attacchi manubrio per ogni disciplina MTB

Se cerchi un attacco manubrio per MTB che vada bene per ogni occasione, ricorda che deve essere corto, così da garantirti maggiore manovrabilità e una risposta di sterzata rapida, molto utile (e quasi essenziale) sui trail tecnici, le discese, i salti e tutti gli ostacoli che incontrerai.

Ricorda però che esistono attacchi manubrio specifici per ogni disciplina di MTB: eccone alcuni.

  • Downhill. Per questa disciplina specifica avrai bisogno di un attacco manubrio molto corto, compreso tra i 40 e i 50 mm. I modelli da downhill, spesso realizzati in lega di alluminio (più raramente in carbonio, più fragile) sono così corti perché devono garantire la massima rapidità e maneggevolezza nella sterzata.
  • Cross-country. I rider che praticano XC tendono a scegliere attacchi manubrio più lunghi, compresi tra i 100 e i 120 mm, e meno inclinati (a volte con rialzo pari a zero). Questo perché permettono di raggiungere la giusta posizione per la discesa, che deve essere il più distesa possibile. Queste caratteristiche sono comuni anche agli attacchi manubrio per BMX.
  • Trail. Gli attacchi manubrio da trail si posizionano a metà strada tra quelli da DH e quelli da XC. La loro lunghezza è di 60-80 mm, il grado di rialzo è moderato, e permettono al ciclista di assumere una posizione più eretta, garantendo comunque una sterzata reattiva anche quando le velocità si fanno elevate.

Abbiamo visto, quindi, che non esiste una regola assoluta per acquistare l’attacco manubrio per MTB più adatto a te, ma che tutto dipende dal tuo stile di guida e dalla disciplina che pratichi. Valuta un modello corto, dai un'occhiata alla lunghezza e all'inclinazione e preparati a dare impulso alle tue prestazioni in sella!