Saldi estivi fino al -50% – Vai alle offerte!
Più di 800 marche
30 giorni di reso gratuito
Filtro

La guarnitura per bici da corsa: leggerezza e rigidità

La guarnitura è il cuore pulsante della bici, non importa se da bici corsa, bici da triathlon/crono o bici da gravel. Trasferisce la potenza dai pedali alla catena e detta la cadenza di pedalata con le sue corone. Può alleggerire molto e cambiare l’aspetto della tua bici, quindi perché non prendere in considerazione una nuova guarnitura per la tua nuova bici da corsa? Per sceglierla ti aiutiamo noi. Continua a leggere

Ordina per Preferenza

Guida alla scelta della guarnitura per la bici da corsa ideale

Innanzitutto, facciamo chiarezza su cosa intendiamo per guarnitura per bici da corsa. O per meglio dire, andiamo a definire cosa sia una guarnitura per bici da strada, visto che la famiglia è allargata a bici da cronometro, bici da triathlon e bici da gravel.

Come è fatta una guarnitura per bici da strada

Questi sono i pezzi che la compongono:

  • Pedivella destra
  • Pedivella sinistra
  • Corone
  • Perno del movimento centrale

Le pedivelle sono i due bracci, crankarms in inglese, su cui vengono avvitati i pedali.

Sulla pedivella destra sono montate le corone, o la corona in caso di guarnitura gravel monocorona, per questo in inglese è detta driveside crankarm. In italiano la possiamo chiamare pedivella lato trasmissione. La pedivella sinistra è dal lato opposto alla trasmissione, no driveside crankarm, e quindi non ha nessun alloggio per le corone.

Non è raro, anche se tecnicamente non propriamente corretto, che il termine pedivella, o pedivelle al plurale, venga utilizzato come sinonimo dell'intera guarnitura.

Il perno del movimento centrale può essere parte integrante del movimento centrale come nei sistemi a perno quadro, oppure integrato alla pedivella, sia sinistra che destra, o per metà a entrambe, dipende dalla scelta tecnica del costruttore.

Il movimento centrale vero e proprio, i cuscinetti su cui scorre il perno del movimento centrale, non fa parte della guarnitura e deve quindi essere acquistato a parte.

È quindi importante conoscere con quale movimento centrale lavora la tua guarnitura, sia per quanto riguarda l'innesto che il diametro del perno. Fatta chiarezza su cosa intendiamo per guarnitura bici da corsa, procediamo con i vari tipi di guarnitura.

Le guarniture da bici da corsa in tre pezzi

In questa categoria troviamo tutte quelle bici da corsa in cui il perno del movimento centrale da bici da corsa è integrato ai cuscinetti, o alle sfere, sui cui scorre e non a una delle pedivelle.

La guarnitura per bici da corsa a perno quadro

Questo è il tipo di guarnitura adottato sulle bici da corsa dagli anni sessanta, dopo il tipo a chiavella, fino a pochi anni fa ed è stato il primo tipo di guarnitura da MTB. Il perno del movimento centrale è separato dalle pedivelle con cui si interfaccia per interferenza. Gli standard sul mercato per questo tipo di guarnitura per bici da corsa sono due:

  • ISO
  • JIS

Il primo standard si ritrova sulle guarniture di produzione soprattutto europea, mentre il secondo è lo standard nipponico.

La guarnitura per bici da corsa con perno Octalink e ISIS

In breve, sono due standard proprietari, risalenti ai primi anni duemila, che prevedono delle scanalature sul perno del movimento centrale su cui vanno a interfacciarsi le pedivelle. Passiamo ora al numero di denti delle corone e per trattare questo argomento dobbiamo chiarire una definizione tecnica.

Cosa è il girobulloni della guarnitura della bici da corsa

Con girobulloni si intende il diametro del cerchio disegnato al centro dei bulloni che tendono fissata la corona al ragno. Con ragno della guarnitura, o spider in inglese, si definisce la struttura della pedivella destra che ospita le due corone, l'opzione più diffusa sulla bici da corsa, ma anche tre fino a una ventina di anni fa, e oggi una sola. Il girobulloni è spesso indicato con l'acronimo BCD, dall'inglese Bolt Circle Diameter. Minore è il suo valore, minore sarà il numero di denti della corona piccola installabile sulla guarnitura. Il giro bulloni da 110 mm, ad esempio, è lo standard della guarnitura bici da corsa 50 34, dove 54 sono i denti della corona esterna grande, mentre 34 sono quelli della corona piccola interna. Ma vediamoli questi standard.

La guarnitura da bici da corsa standard

Premesso che oggi è difficile definire quale sia la guarnitura standard, ossia il punto di riferimento, con questa definizione intendiamo la guarnitura bici da corsa con girobulloni da 130 o 135 mm. Significa che i denti della corona piccola non possono scendere rispettivamente sotto i 38 e i 39 denti. È la guarnitura classica da corsa 53 39. La troviamo ancora molto usata sulle bici da cronometro e triathlon e sta avendo un ritorno di fiamma anche sulle bici da corsa più votate all'agonismo che montano una corona esterna da 54 o addirittura 56 denti.

La guarnitura da bici da corsa compact e semi compact

Queste guarniture hanno il giro bulloni da 110 mm. In questa categoria troviamo la guarnitura bici da corsa 50 34, la compact e la sua variante semicompact, ossia la guarnitura da corsa 52 36 molto usata tra chi gareggia in bici da corsa. È la guarnitura “regina” nelle bici da corsa votate ad un uso meno agonistico e delle primissime bici da gravel.

La guarnitura da bici da corsa sub compact

Tra queste guarniture sono ricomprese quelle guarniture con giro bulloni inferiore a 110 mm, generalmente da 94 o 90 mm. La guarnitura per bici da corsa 46 30 e la tipica guarnitura sub compact, affiancata dalla guarnitura bici da corsa 48 32. È la guarnitura gravel per eccellenza in alternativa alla guarnitura per bici da gravel monocorona.

La guarnitura da bici da corsa Direct Mount

Abbiamo poi guarniture senza girobulloni. In questo tipo di guarnitura per bici da corsa, che non ha il ragno integrato le corone si innestano direttamente sulla pedivella destra attraverso una calettatura, con un sistema simile a quello di serraggio del pacco pignoni. Solitamente con questo tipo di pedivelle si può adottare una vastissima gamma di rapporti che copre dalla pedivella subcompact alla guarnitura standard

La guarnitura da bici da corsa con il misuratore di potenza

Molte delle guarniture da strada hanno la versione con il power meter integrato sullo spider o nella pedivella sinistra, anche di produttori terzi, o installabile nel caso di guarniture Direct Mount. Oltre alle caratteristiche del misuratore di potenza, nella loro scelta vale quanto detto finora e quanto andiamo a vedere. Quindi, adesso che sai tutto, o quasi, su come è fatta una guarnitura da corsa, non ci resta che capire come scegliere la guarnitura bici da corsa migliore per te.

Come scegliere la guarnitura per la bici da corsa

Vediamo quali sono i parametri da tenere in considerazione nello scegliere la guarnitura ideale per te.

  • Compatibilità tecnica
  • Misura delle pedivelle
  • Rapportatura
  • Materiale

Compatibilità tecnica: la guarnitura da strada che posso montare sulla mia bici

Essenzialmente, dovrai verificare che la guarnitura dei tuoi sogni abbia un movimento centrale per bici da corsa abbinato compatibile con il tuo telaio. Inoltre, se scegli una guarnitura da corsa subcompact e la tua bici ha un deragliatore a saldare, assicurati di poter installare il deragliatore anteriore alla giusta altezza.

Misura delle pedivelle della guarnitura da strada: lunghe o corte

La scelta della misura delle pedivelle della bici da strada va fatta in conseguenza dei tuoi valori antropometrici, preferenze soggettive e disciplina praticata.

Attenzione, però, che non tutte le guarniture da corsa hanno una gamma di misure che vanno dai 160 ai 180 mm con uno scarto di 2,5 mm. Per le misure più diffuse, ossia 170 mm, 172, 5 mm e 175 mm, la scelta sarà massima, ma si riduce per valori ai limiti dello spettro come guarniture da bici da corsa 165 mm.

Rapportatura: guarnitura corsa compact, standard o subcompact

Se la tua scelta va a rapporti molto diffusi come la guarnitura per bici da corsa 50 34, ossia la compact o ancor più la standard 53 39, non avrai limiti nella scelta. Se vuoi pedalare molto agile, dovrai orientarti obbligatoriamente sulle guarniture da corsa subcompact che sono una nicchia di mercato.

Materiale, meglio la guarnitura da bici da corsa in carbonio o quella in alluminio

Abbiamo lasciato il materiale per ultimo perché se con un budget limitato non potrai che orientarti su una guarnitura bici da corsa in alluminio. Sull'alta gamma, invece, troviamo sia prodotti in alluminio che in fibra di carbonio.

La guarnitura per bici da corsa in carbonio offre vantaggi come leggerezza e rigidità, ma molti produttori preferiscono offrire i loro prodotti anche di altissima gamma nella lega di alluminio. Il materiale, quindi, è una scelta molto soggettiva, non esiste il materiale migliore per eccellenza. Fai la tua scelta anche con gli occhi, perché l'estetica è importante! Ma nella famiglia allargata delle bici da strada abbiamo ancora due tipi di guarnitura, vediamole.

Guarnitura da triathlon e cronometro

La guarnitura per bici da triathlon, che è poi lo stesso modello che possiamo chiamare guarnitura per bici da cronometro, è un tipo di guarnitura con queste caratteristiche:

  • Girobulloni standard per la massima rigidità delle corone
  • Corone piene per ottimizzarne l’aerodinamicità
  • Pedivelle molto corte

La guarnitura triathlon/crono è infatti pensata per la massima aerodinamicità ad alte velocità, le corone sono quindi molto grandi e carenate. Non sono rare, infatti, corone esterne da 56 denti, quindi spesso il girobulloni è standard per mantenere la massima rigidità. Le pedivelle sono corte perché pensate per essere usate con tubi piantoni molto verticali.

Guarnitura da gravel e guarnitura monocorona

La guarnitura per bici gravel può essere una doppia con corone 46 36. Oppure una monocorona con corona antideragliamento, generalmente da 40 denti. Attenzione che alcune guarniture per bici gravel hanno una linea catena maggiorata, come quella della MTB, per cui il deragliatore anteriore potrebbe non funzionare correttamente. Quindi alla domanda “Posso montare una guarnitura da gravel sulla mia bici da corsa?”, la risposta è un sì con riserva. Perché, in caso di doppia, dovrai verificare che il deragliatore anteriore possa essere abbassato abbastanza e la linea catena maggiorata non comprometta il corretto funzionamento della trasmissione. Bene, adesso sappiamo l'essenziale, e anche qualcosa di più, quindi…

Ordina subito la tua guarnitura per bici da corsa su BIKE24!

Ti aiuterà il nostro filtro a scegliere la guarnitura perfetta per la tua bici da corsa e per te. La riceverai comodamente all'indirizzo che preferisci via corriere dopo essere stata accuratamente imballata. Non ti resta che regalarti la tua nuova guarnitura da gravel, triathlon o da corsa nello shop di BIKE24! Sai che ti invidiamo?