Saldi estivi fino al -50% – Vai alle offerte!
Più di 800 marche
30 giorni di reso gratuito
Filtro

La migliore guarnitura MTB in pochi click

La guarnitura è il cuore della tua mountain bike. Tutta la potenza che scarichi sui pedali viene assorbita da questo componente che si è evoluto tantissimo dalla nascita delle MTB. Dalla guarnitura tripla MTB per perno quadro si è passati alla guarnitura monocorona MTB con perno maggiorato. Ma sei qui perché hai bisogno di una nuova guarnitura? Vuoi regalare alla tua mountain bike una guarnitura in carbonio ma hai un po’ di confusione su quale ordinare? Niente panico, continua a leggere e saprai tutto sulle guarniture da MTB. Continua a leggere

Ordina per Preferenza

Come scegliere una guarnitura per la tua mountain bike

Nel momento in cui vuoi sostituire la tua attuale guarnitura MTB devi innanzitutto porti alcune domande per verificare la compatibilità con il resto della trasmissione della tua bici.

Non preoccuparti, acquistando su BIKE24 la tua guarnitura MTB puoi restituirla gratuitamente in caso di sbaglio. Ma pedaliamo anche noi, e conosciamo bene la smania di montare subito un nuovo pezzo appena tirato fuori dalla scatola, per cui siamo qui per farti ordinare la migliore guarnitura per la tua mountain bike, la guarnitura MTB dei tuoi sogni.

Seguici e ti guideremo punto per punto.

Gli standard degli assi delle guarniture MTB

Il primo passo è verificare quale tipo di scatola movimento ha la tua MTB. Se insieme alla tua nuova guarnitura vuoi acquistare anche il movimento centrale avrai un maggiore margine di movimento.

Ad esempio, in una scatola movimento filettata puoi montare perni da 24 mm e 30 mm, una guarnitura MTB in due o tre pezzi abbinandola al corrispondente movimento centrale.

Ma se vuoi conservare il movimento attualmente installato sulla tua mountain bike dovrai ordinare la guarnitura che si abbina esattamente a quel movimento.
Ad esempio, una guarnitura MTB per perno quadro si installa solo un movimento a perno quadro, il sistema più “antico” e ancora usato sui modelli più semplici di MTB.

Consulta la scheda tecnica della tua MTB per verificare il tipo di movimento centrale e asse compatibili.

Una volta dipanato questo punto, possiamo passare al successivo.

Il numero di corone della guarnitura mountain bike

Basandoci sul numero di corone, oggi sul mercato abbiamo tre tipi di guarniture MTB: guarnitura monocorona, guarnitura doppia e guarnitura tripla.

Non è possibile cambiare il numero di corone senza tenere conto del resto della trasmissione, vedi i manettini, catena e pacco pignoni.
Per cui se non vuoi modificare radicalmente la tua MTB, sostituirai la tua attuale guarnitura MTB con una di pari numero di corone, o al massimo con una di meno, non in più.

Vediamo di conoscerle meglio, partendo dalla capostipite delle guarniture MTB, la guarnitura tripla, per arrivare alla moderna guarnitura monocorona. 

La guarnitura tripla MTB

È la guarnitura delle prime MTB arrivate in Italia dagli USA a metà anni ottanta.

Garantisce una vasta gamma di rapporti, caratteristica utilissima quando le cassette posteriori avevano solo sei o sette pignoni.
È raro vederla su una MTB moderna, si trova ancora su bici da turismo e città.

Ma le prime MTB, magari in acciaio, hanno ancora molto da dare specie in tema di mobilità urbana, per cui è giusto dare loro una guarnitura nuova, sempre tripla.

Generalmente queste guarniture si abbinano a movimenti centrali per scatole filettate BSA. o molto più raramente con filetto italiano, a volte presente nelle MTB prodotte nel nostro Paese.

La guarnitura doppia MTB

All’aumentare del numero di pignoni alla cassetta posteriore, quando si arrivò a 10, la guarnitura doppia, standard della guarnitura della bici da corsa, iniziò a sostituire la guarnitura MTB tripla, più pesante e difficoltosa da mettere a punto.

Il regno delle guarnitura MTB doppia è stato piuttosto lungo, per cui troviamo queste guarniture montate sia su classici movimenti centrali BSA che su standard maggiorati non filettati più recenti.
Benché sempre più rara, è ancora montata su MTB anche di alto di gamma per biker che non amano i salti di rapporto della monocorona.

Inoltre, abbinata a cassette da 10 velocità permette costi di esercizio minori di una monocorona, i componenti abbinati sono più semplici e meno costosi, per cui è ancora la prima scelta per MTB dall’utilizzo più rilassato e turistico.

La guarnitura monocorona MTB

Eccoci alla più “divisiva“ tra le guarniture MTB. O meglio, il dibattito si è assopito, ma alla sua presentazione è stato molto accesso, come spesso accade per le novità.

La guarnitura monocorona MTB permette facilità di utilizzo e di manutenzione. Quello che non c’è, non si rompe, semplice. E qui non abbiamo il deragliatore anteriore e il relativo manettino al manubrio. Di contro, la corona deve essere progettata per trattenere la catena anche in assenza di un guidacatena, tecnologia Narrow Wide o simili, e la cassetta dal range amplissimo, con pignoni anche fino a 52 denti ha un costo di molto maggiore delle sorelle più piccole.

Essendo una tecnologia recente, la guarnitura monocorona da mountain bike si può montare su tutti gli standard di movimento centrali esistenti.

Possiamo dire che la quasi totalità delle eMTB monta una monocorona, per cui guarnitura monocorona MTB e guarnitura eMTB sono sinonimi.

Passare da doppia a monocorona è teoricamente fattibile e semplice, ma occhio alla capacità del deragliatore posteriore, quelli da doppia non arrivano a gestire pignoni da 40 o più denti.

Abbiamo visto il numero delle corone, adesso vediamo come si abbinano alla cassetta posteriore

Il numero di velocità e la dentatura della guarnitura MTB

Il numero di pignoni della cassetta posteriore, le velocità della mountain bike, determina la larghezza della catena.

La guarnitura MTB deve essere compatibile con il numero delle velocità della trasmissione. La tolleranza è ampia, per cui abbiamo guarniture compatibili con una gamma di velocità, ad esempio 9-10 velocità, o addirittura 9-12 velocità.

Per dentatura, invece si intende la grandezza delle corone, ossia il numero di “denti” dove si innesta la catena.

Spesso le guarniture MTB sono offerte in più varianti di dentature, per rispondere alle esigenze personali di ogni rider, C’è chi preferisce corone più grandi per pedalare di forza, chi, al contrario, corone più piccole per pedalare in agilità.

Capitolo velocità chiuso, ma la lunghezza delle pedivelle, i bracci di una guarnitura MTB? Ne parliamo subito.

La lunghezza della guarnitura MTB e il fattore Q

Finiti i tempi in cui la pedivella della guarnitura MTB era sempre da 175 mm.

Adesso per la stessa guarnitura MTB sono spesso disponibili più misure, da 160 mm in avanti. La scelta va fatta in base al proprio cavallo, più è basso più la pedivella è corta, e al proprio stile di pedalata.
Come per la dentatura, chi preferisce pedalare in agilità opterà per una guarnitura MTB con pedivella più corta.

Il fattore Q, invece, è la distanza tra le due pedivelle della guarnitura. Di solito non sono disponibili più versioni della stessa guarnitura MTB, per cui, se hai particolari esigenze, questo è un fattore discriminante nella scelta.

La linea catena: la guarnitura boost e superboost

Se il tuo telaio è boost, ossia ha una battuta dei forcellini posteriori allargata a 148 mm o più, nella scelta della guarnitura da MTB dovrai tenere in conto questo fattore.
Su queste bici, infatti, la linea catena, quella linea immaginaria in cui la catena lavora alla perfezione, è maggiorata. Dai canonici 49 mm si passa ai 52 mm, boost, o anche 55 mm, superboost.

Le guarniture boost e superboost sono espressamente progettate per la linea catena maggiorata, così eviterai di dover ricorrere a corone con un diverso off set per ripristinare la giusta linea catena.

Abbiamo quindi detto tutto sulle guarniture. Ah, no, dulcis in fundo, c’è ancora il materiale!

Guarnitura MTB carbonio o alluminio?

Alluminio e fibra di carbonio hanno differenti caratteristiche tecniche, è nella maestria del produttore ottenere il meglio dai due materiali.

La guarnitura carbonio MTB ha un fascino più esotico e può essere leggermente più leggera di una in alluminio, a fronte di costi di produzione maggiori.

Per qualcuno guarnitura, carbonio, MTB sono un connubio imprescindibile, per altri solo un'opzione disponibile.
Scegli quella che preferisci, entrambe ti daranno grandi soddisfazioni sui trail!

La nostra breve guida all’acquisto della guarnitura MTB è ora completa.

Non ti resta che scegliere quella perfetta per la tua mountain bike e il tuo modo d'interpretare il ciclismo nella vasta scelta fornita da noi di BIKE24

E sei la scelta è troppo ampia, usa i nostri filtri per aiutarti. Che aspetti, scegli la tua nuova guarnitura MTB e ordinala subito!