Saldi estivi fino al -50% – Vai alle offerte!
Più di 800 marche
30 giorni di reso gratuito
Filtro

Copricatena per bici: bello da vedere, utile da possedere!

Chi pedala lo sa bene: la catena è un elemento tanto essenziale quanto delicato. È proprio questo uno dei motivi per cui sono stati creati i copricatena per bici. Oltre a evitare che lo sporco e l'umidità penetrino nella catena, i cosiddetti carter della bici proteggono anche le gambe dei ciclisti dal grasso della catena, che potrebbe sporcare irrimediabilmente l’abbigliamento. E non solo: senza un paracatena per bici, i pantaloni potrebbero impigliarsi nella catena e provocare pericolose cadute. Vediamo allora qualche informazione che potrebbe tornarti molto utile. Continua a leggere

Ordina per Preferenza

Che cos’è il copricatena?

Il paracatena della bicicletta è anche chiamato carter per la catena della bici o, più semplicemente, copricatena. Questo termine descrive perfettamente la struttura di base di questo componente: si tratta di un alloggiamento, solitamente in metallo o plastica, montato nell'area della pedivella della bicicletta e che copre parzialmente l'ingranaggio e la catena della bicicletta. 

Il paracatena per bicicletta di solito è disponibile in diverse finiture estetiche, ad esempio metallizzato o lucido, e in varie forme e colori. Esistono anche variazioni in termini di dimensioni, anche se la maggior parte dei paracatena per MTB e bici da corsa sono regolabili e possono essere montati su diverse catene.

Quali sono i vantaggi di un paracatena?

Il copricatena serve, fondamentalmente, a due cose: protegge la catena e la corona della bici da sporco, sassi e umidità, e fa in modo che l’abbigliamento (o le gambe) del ciclista non si sporchino e non si impiglino. Molte persone decidono di montarne uno in un secondo momento, spesso insieme a un buon pacco pignoni per migliorare il gruppo di trazione.

Quali tipi di paracatena esistono?

Come puoi vedere sullo shop di BIKE24, esistono molti tipi di paracatena per bicicletta, che si differenziano per forma, stile e dimensioni. 

In genere, tuttavia, si distingue tra il paracatena completo e il paracatena parziale. Se il primo offre una copertura completa per l'ingranaggio e la catena ed è comune sulle city bike e le bici da trekking, il secondo è una sorta di telaio semi-aperto che copre principalmente la parte superiore della catena e della corona.

Come scegliere quello giusto? Il consiglio generale è questo: se usi la bici per brevi spostamenti, soprattutto in città, prediligi un paracatena completo. Se invece pratichi discipline più tecniche, forse il paracatena parziale è più indicato, perché ti permette di accedere più facilmente ai componenti se hai bisogno di fare manutenzione.

Ricorda comunque che esistono modelli specifici di paracatena per MTB e per le bici da bambino, ad esempio. Un terzo tipo di paracatena è quello ad anello (o bashguard), più piccolo e discreto, che copre e protegge la corona lasciando però la catena quasi completamente esposta. Questi modelli sono usati principalmente su MTB e BMX: se il paracatena da city bike serve essenzialmente a non sporcarsi i pantaloni e a proteggere la catena, il bashguard ha lo scopo di non far cadere la catena durante le escursioni su trail e terreni tecnici.

Quali fattori considerare quando si acquista un paracatena

Ecco qualche consiglio utile per scegliere il paracatena più adatto.

Le dimensioni. Dipendono sicuramente dal gusto personale, ma anche dal tipo di telaio. I paracatena, infatti, sono solitamente adatti a determinati ingranaggi, perciò è fondamentale verificare la compatibilità.

Il materiale. La maggior parte dei paracatena sono realizzati in plastica o alluminio. Il materiale più adatto dipende, fondamentalmente, dall’uso che fai della tua bicicletta. Se un paracatena in plastica andrà benissimo per i piccoli spostamenti in città, pensa a un materiale più resistente se pedali in modo più intensivo.

L'aspetto. Anche l’estetica è importante: dopotutto il paracatena deve abbinarsi alla tua bicicletta. Esistono diversi colori e diverse finiture, da quelle lucide a quelle opache, ad esempio.

Per concludere

La scelta del paracatena più adatto a te dipende, in essenza, dal tipo di bicicletta e dalle tue preferenze personali. Se ami i trail, un paracatena più robusto in metallo o policarbonato è la scelta migliore, mentre se sei un o una commuter, andrà benissimo un paracatena meno resistente (e più economico), realizzato magari in plastica più sottile. Questi ultimi, oltre a costare meno e a essere comunque efficaci, sono davvero facili da montare.