Saldi estivi fino al -50% – Vai alle offerte!
Più di 800 marche
30 giorni di reso gratuito
Filtro

Maglie intime da ciclismo: guida alla scelta della maglia intima da ciclismo

Sudare in bici non solo è necessario, è anche salutare. Quello che non è salutare è far raffreddare il sudore a contatto con la pelle, in ogni momento dell'anno. E per mantenere perfettamente asciutta la nostra pelle nell’abbigliamento da ciclismo non abbiamo alleato più valido che una maglia intima. Ma è meglio una maglia intima per ciclismo a rete o in tessuto pieno, smanicata, a mezze maniche o a manica lunga? Per risolvere i tuoi dubbi sull'abbigliamento abbiamo preparato una rapida guida alla scelta delle maglie intime da ciclismo donna o uomo. Continua a leggere

Ordina per Preferenza

Una maglia intima da ciclismo per tutte le stagioni

Anche nelle più tappe più calde del Tour de France in pieno luglio si vede far capolino dall'abbigliamento da gara una maglia intima da ciclismo. Viene spontaneo pensare che per fronteggiare le alte temperature si debba levare uno strato di abbigliamento, ma quando si arriva all'intimo tecnico, non a case denominato base layer in inglese, non è proprio così. Grazie alle sue proprietà, una maglia intima da ciclismo estiva allontana il sudore dalla pelle, prevenendo malattie da raffreddamento e problemi di sfregamento alla pelle stessa.
Ovviamente queste benefiche proprietà sono amplificate nella stagione fredda, per cui una maglina intima da ciclismo invernale non può mancare nel guardaroba di ciascun ciclista, assieme ad almeno una maglia tecnica per le mezze stagioni. Ma come è fatta una maglia intima da ciclismo uomo e donna per avere queste proprietà quasi magiche? Andiamo a scoprirlo.

Come è fatto il base layer da ciclismo: la maglia intima da bici

I materiali utilizzati per le maglie intime da ciclismo sono pensati per garantirne la traspirazione, il comfort e la termoregolazione e i tessuti più comuni sono:

  • Poliestere: tessuto sintetico leggero e rapido ad asciugarsi. È ideale per le maglie estive e intermedie.
  • Nylon: simile al poliestere, è molto resistente e longevo. È spesso utilizzato per maglie intime estive.
  • Spandex o Elastane: aggiunge elasticità ai tessuti, migliorandone la vestibilità e la libertà di movimento.
  • Fibra termica o Pile: materiali utilizzati esclusivamente nelle maglie invernali per trattenere il calore corporeo.
  • Lana merino: tessuto naturale usato nelle maglie intime da ciclismo invernale poiché caldo, traspirante e refrattario agli odori.

Solitamente nell'intimo tecnico da bici troviamo un mix di materiali, sia naturali che sintetici. Infatti non è raro avere una maglia intima da ciclismo in lana merino, di solito a mezza manica o a manica lunga, con inserti in Elastan per migliorarne l'aderenza al corpo. Per svolgere bene la sua funzione, è infatti fondamentale che l'intimo tecnico da bici sia perfettamente a contatto con la pelle. Parlando di vestibilità, andiamo a vedere il taglio delle varie maglie intime da bici.

La maglia intima ciclismo estiva

Questo tipo di maglia deve garantire pelle asciutta anche in caso di sudorazione abbondante, come di solito avviene in estate.
Sono quindi molto leggere, solitamente con lavorazione a rete, mesh in inglese, e senza maniche, per questo la maglia intima ciclismo estiva smanicata, o canotta per ciclismo, è sinonimo di intimo da bici per la stagione calda. All'opposto della canotta estiva abbiamo la maglia intima per le temperature rigide.

La maglia intima ciclismo invernale

Solitamente per l'intimo tecnico invernale da bici, sia su strada che MTB, si usano tessuti lavorati al pieno, quindi non in rete, e maniche lunghe. Questo perché la maglia intima ciclismo invernale deve essere sempre traspirante come e più che quella estiva, ma allo stesso tempo deve trattenere il calore del corpo, magari abbinata a un altro strato di abbigliamento base layer come le mutande con fondello donna e uomo e le scarpe invernali e i guanti invernali.

Una valida alternativa ai materiali sintetici è la maglia intima ciclismo invernale in lana merino. Molto utile anche per i tour di più giorni perché tiene lontani gli odori, molto meglio dei materiali sintetici. Naturalmente, si pedala anche, e forse più, nelle mezze stagioni.

La maglia intima ciclismo primavera e autunno

Forse è la maglia intima tecnica per bici più complicata, visto che deve unire le caratteristiche dei capi estivi a quelle dei capi invernali, come anche per gli scaldacollo e i sottocaschi, fondamentali in questa stagione. A questo strato interno a cui spesso si abbina un gilet antivento smanicato sopra la maglia e i gambali a completare i pantaloncini corti, il kit perfetto dell'abbigliamento per ciclismo. Si trovano capi sia a rete che a tessuto pieno e la mezza manica è la più diffusa. Ma perché le maglie intime da ciclismo svolgano al meglio la loro funzione è importante che siano della misura giusta. Per questo in fase di scelta presta la dovuta attenzione alle indicazioni del produttore. E, quando possibile, scegli tra la vestibilità donna o uomo quella adatta a te.

In conclusione, che pedali in una caldissima giornata d'estate su strada, su un sentiero ghiacciato in MTB, o con le temperature ballerine della primavera o dell'autunno in un'uscita gravel, c'è sempre la giusta maglia intima per ciclismo che fa per te.
Ordinala subito su BIKE24!