Saldi estivi fino al -50% – Vai alle offerte!
Più di 800 marche
30 giorni di reso gratuito

Mai più senza i parafanghi per bici: ecco perché!

Andare in bici su un trail sterrato o di ciottoli, sotto la neve o la pioggia battente, può essere davvero impegnativo e scomodo. Fortunatamente, con dei buoni parafanghi per la bicicletta, pedalare in condizioni poco clementi diventa molto più sopportabile. I parafanghi, poi, proteggono sia te che il telaio della bici dagli spruzzi d'acqua, dal fango e dalla sporcizia. Alcuni ciclisti sono titubanti nel montare i parafanghi sulla bici, preoccupati forse dall'estetica, ma i vantaggi di questo accessorio sono innegabili. Vediamo insieme perché acquistare dei parafanghi e quali tipi esistono. Continua a leggere

Ordina per Preferenza

5 motivi per cui dovresti usare i parafanghi

Se hai ancora qualche dubbio sull’acquisto dei parafanghi per la tua bicicletta, ecco 5 ottimi motivi che potrebbero convincerti.

  • Ti proteggono dall’acqua e dalla polvere sollevata dalle ruote, soprattutto quando il tempo non è dei migliori o il percorso è pieno di sassolini e altri detriti. I parafanghi mettono al riparo le zone più esposte, ovvero i piedi, le gambe e il fondoschiena.
  • Proteggono la bici dallo sporco. Se ti è mai capitato di uscire con la pioggia e non avere dei parafanghi, saprai bene quanto tempo occorre per pulire il telaio della bici una volta tornato a casa. Gli elementi più tecnici della bici, come la forcella, i freni e il cambio, vanno mantenuti puliti anche per preservarne la durata e la funzionalità.
  • Aumentano la sicurezza. Questo vale soprattutto nel caso dei parafanghi anteriori: durante la pedalata la vista è essenziale, e gli schizzi di fango o di acqua potrebbero ostacolarla. Inoltre, anche se indossi sempre un casco, occhiali da ciclismo e altri accessori per la bici, i parafanghi impediscono ai sassolini di raggiungere il tuo volto.
  • Proteggono i ciclisti che pedalano dietro di te. Proprio così: per evitare che i tuoi compagni di pedalata ricevano tutti gli schizzi d’acqua che potresti sollevare, è un’ottima idea installare dei buoni parafanghi.
  • Ti danno più motivazione. Installando dei buoni parafanghi, la pioggia non sarà più una scusa per non uscire in bici.

Quali tipi di parafanghi per bicicletta esistono?

Stai scegliendo dei parafanghi, o mudguard, da acquistare? Allora è bene capire quali sono i principali tipi che troverai in commercio, così da fare una scelta consapevole e selezionare il modello che fa al caso tuo.

  • Parafanghi da sellino. Sono i più semplici da installare, ma offrono anche una protezione minore rispetto agli altri modelli. Come indica il nome si installano appena sotto il sellino e, in genere, includono un piccolo parafango anteriore per proteggere il volto dall’acqua, dal fango e dai detriti sollevati dalle ruote. Si tratta perlopiù di parafanghi per bici da corsa, perché sulle strade asfaltate è la ruota posteriore a sporcare maggiormente la parte dietro del telaio e la schiena di chi pedala.
  • Parafanghi posteriori rimovibili. Si tratta di un’ottima soluzione se non vuoi avere sempre il parafango installato sulla bici. Questi parafanghi, utili sia sulle biciclette da strada che sulle MTB, forniscono una buona protezione grazie alla loro lunghezza estesa, e possono essere collegati al reggisella con una fascia elastica o in velcro, o un semplice attacco in plastica.
  • Parafanghi integrali. Sono i parafanghi che offrono la maggiore protezione sia alla bici che al ciclista. Alcuni modelli possono essere installati mediante morsetti da applicare al telaio o alla forcella, mentre altri si montano seguendo i fori già presenti in alcuni modelli di bici da corsa e MTB.

Quale parafango scegliere?

Il primo aspetto da considerare nella scelta dei parafanghi è la compatibilità: il modello che scegli deve poter essere montato sulla tua bici, quindi verifica se ci sono già dei fori appositi sul telaio. In caso contrario, puoi optare per un modello staccabile o universale. L'estetica, poi, ha la sua importanza: potresti prediligere un modello più corto ma più accattivante, oppure dare priorità alla funzionalità e selezionare dei parafanghi più grandi. Il parafango giusto per te, poi, dipenderà anche dal tipo di bici che usi.

Per i parafanghi da MTB, qualunque sia la disciplina che pratichi, scegli un modello compatto, flessibile e leggero che protegga sia te che la meccanica della bici da acqua, fango, pietre e terra. È importante che la forma sia compatta, perché così non comprometti le tue prestazioni e non rischi che il parafango si impigli nei vestiti o nelle piante durante la tua uscita. Il parafango da MTB deve essere flessibile, così che la sua struttura si deformi, senza rompersi, in caso di urto o caduta. Se cerchi dei parafanghi per bici da corsa, opta per un modello che sia ben saldo e coprente. Nel caso delle city bike, infatti, il peso non è un fattore importantissimo, ma è utile avere parafanghi che non vibrano durante la pedalata, e che ti proteggano al meglio da pioggia e sporcizia, perché probabilmente starai usando la tua bici per raggiungere la palestra, il posto di lavoro, la famiglia o gli amici.