Più di 800 marche
30 giorni di reso gratuito
Filtro

Cavalletto laterale per bici: un accessorio utilissimo

A volte, per i ciclisti la comodità sta nei piccoli dettagli, come ad esempio un cavalletto per bicicletta. Si tratta di un accessorio irrinunciabile per moltissimi: evita di dover poggiare la bici a terra o a una parete durante una sosta e permette di riporla comodamente (e velocemente) in garage o all’aperto. La scelta di cavalletti è davvero ampia, quindi se vuoi scegliere il modello più adatto alle tue esigenze, dovrai tenere a mente alcune accortezze utili. Vediamo insieme quali tipi di cavalletto esistono e quali fattori prendere in considerazione per fare l’acquisto giusto. Continua a leggere

Ordina per Preferenza

A cosa serve un cavalletto laterale per bici?

Un cavalletto è uno degli accessori per bici più utili. Ha lo scopo di proteggere la tua bici da graffi, abrasioni e altri danni che potrebbero verificarsi quando è parcheggiata sull'erba, sulla ghiaia o sulla strada, ma non solo: semplifica la manutenzione, facilita le operazioni di carico in auto o sul portabici e ti permette di riporre la tua bici praticamente ovunque desideri, senza che tu debba appoggiarla a un muro (soprattutto se non disponi di un portabici a parete) o a una recinzione, ad esempio.

Tipologie di cavalletto oltre a quello laterale

Se stai cercando un cavalletto per la bici da corsa, per la MTB o per la e-bike, avrai notato che esistono varie categorie: cavalletto singolo e doppio, a montaggio posteriore, e centrale e portatili. I cavalletti singoli (o a gamba singola) sono progettati per sostenere il peso delle bici da corsa e delle MTB, mentre i cavalletti doppi (o a gamba doppia), più resistenti, sono ideali per cargo bike e bici elettriche, che in genere pesano di più e richiedono un maggiore livello di stabilità.

Per quanto riguarda la posizione del cavalletto, si può scegliere tra:

  • Cavalletto per bici a montaggio posteriore. Viene montato vicino alla ruota posteriore, esattamente sul tubo che collega i pedali alla ruota. Ha una sola gamba e, grazie alla praticità e al peso ridotto, è un ottimo cavalletto per la MTB e la bici da corsa. Per via della posizione in cui è montato, il cavalletto posteriore è sconsigliato utilizzarlo sulle bici con freni a disco.
  • Cavalletto per bici a montaggio centrale. Viene montato sul fodero della catena, vicino ai pedali. In genere è disponibile a una o due gambe, è decisamente più resistente di un modello a montaggio posteriore e, proprio grazie alla sua solidità, rappresenta un ottimo cavalletto per e-bike.
  • Cavalletto per bici a clip. Si tratta di un dispositivo piuttosto leggero che si può attaccare rapidamente al telaio della bici e rimuovere con altrettanta facilità. Non aggiunge peso alla bici, ma richiede di essere installato ogni volta che lo si vuole usare.

6 utili consigli su come scegliere il miglior cavalletto per bicicletta

Quando acquisti un cavalletto, devi considerare diversi fattori così da portare a casa un modello che risponda appieno alle tue esigenze.

1. Controlla sempre le dimensioni e il peso

Per scegliere il cavalletto giusto, devi considerare innanzitutto l'altezza del telaio della bicicletta sui cui intendi usarlo. Misura l'altezza da terra della tua bici e confrontala con quella indicata sulla descrizione del cavalletto. Ricorda, però, che esistono anche molti cavalletti regolabili. Un cavalletto regolabile andrà bene per la maggior parte delle bici da adulti, ma attenzione che i cavalletti per biciclette bimbo di solito sono misure a se stanti.

Prendi nota del peso complessivo del cavalletto: i modelli pesanti sono generalmente più adatti alle bici elettriche o cargo, mentre quelli più leggeri vanno benissimo per le biciclette ibride, le city bike, le trekking bike sportive e le MTB.

2. Scegli il materiale giusto

Anche il materiale ha la sua importanza: la maggior parte dei modelli è realizzata in acciaio, ideale per la resistenza e la leggerezza che offre, ma esistono anche cavalletti in alluminio e in materiali plastici. I cavalletti in acciaio sono i più popolari, soprattutto perché tendono a durare di più e offrono un ottimo rapporto tra qualità e prezzo.

3. Controlla che il cavalletto si adatti bene alla bici

Un cavalletto, infatti, non deve mai intralciare la pedalata e, soprattutto, non deve mai aprirsi mentre si pedala, per ovvie ragioni di sicurezza.

Spesso i cavalletti laterali sono dotati di un piedino in gomma montato sull'estremità. Questo è un elemento molto utile per garantire una maggiore presa e aderenza, nonché per proteggere le superfici che un bordo metallico potrebbe invece danneggiare (basti pensare, ad esempio, a un pavimento di legno).

4. La resistenza alla ruggine è importante

Quando si trovano a scegliere un cavalletto per la loro bici, solo poche persone pensano ai problemi di corrosione. Se vuoi che il tuo cavalletto duri a lungo e non inizi ad arrugginire dopo poco tempo, allora opta per un modello verniciato con un rivestimento impermeabile.

5. Non dimenticare la stabilità

La stabilità e il carico massimo sono elementi molto importanti in un cavalletto per bici. Prima di acquistare un modello specifico, controlla nella scheda tecnica che il modello e il peso della bicicletta su cui vuoi installare il cavalletto si adattino all’opzione che hai scelto. Allora che aspetti…

Ordina subito il tuo cavalletto da bici su BIKE24!

Comodo quando viaggi con la bici piena di bagagli, perfetto, con borse, cestini e lucchetti, per integrare la dotazione di una city bike, indispensabile per non graffiare la tua bici da trekking, il cavalletto è uno dei quegli accessori da bici che non puoi non avere!

Metti nel carrello il tuo nuovo cavalletto, noi di BIKE24 provvederemo in men che non si dica alla spedizione. In pochi giorni il corriere lascerà all'indirizzo da te indicato il tuo nuovo fiammante cavalletto da bici!