Saldi estivi fino al -50% – Vai alle offerte!
Più di 800 marche
30 giorni di reso gratuito
Filtro

Il fascino indiscreto della serie sterzo per bici da corsa

Della serie sterzo per bici da strada si parla raramente, ma forse è meglio non parlarne proprio, perché significa che sta facendo, in maniera discreta e silenziosa come le è consueto, il suo preziosissimo lavoro. E allora andiamo a conoscere questo componente tanto discreto quanto affascinante. Continua a leggere

Ordina per Preferenza

Come scegliere la serie sterzo per la tua bici da corsa

La serie sterzo, è un componente semplice che può assumere varie configurazioni, ma essenzialmente è costituita da una pista superiore e una inferiore dove scorrono le sfere o dei cuscinetti. Trasmette così la rotazione del manubrio alla ruota anteriore della bicicletta.
La serie sterzo è variata nel tempo nel suo impatto estetico sulla bici, passando da trovarsi completamente visibile, con le piste contenute in due calotte installate esternamente al tubo di sterzo, a una forma integrata, in cui i cuscinetti sono montati direttamente nel tubo di sterzo che fa da calotta. Tra le due soluzioni troviamo la serie sterzo semi-integrata.

Sulle bici da corsa questi tre sistemi convivono ancora oggi e forse la sua vera evoluzione è stato nel passaggio della maggiorazione dei cuscinetti e l’abbandono del sistema filettato per quello non filettato a compressione, comunemente noto come threadless, che andremo ad analizzare.

La serie sterzo per bici da corsa ai raggi X

Nello scegliere una nuova serie sterzo per bici da strada si devono tenere in considerazione alcuni parametri di compatibilità vincolati al telaio della tua bici. Andiamo a scandagliarli per bene.

Il diametro della serie sterzo per bici da strada

Fino agli anni '90, le serie sterzo per bici da corsa avevano tutte il diametro di un pollice. Con i primi telai in alluminio saldati a TIG, e la ricerca di rigidità e leggerezza sempre maggiore, si è passati al pollice e un ottavo. Quindi le serie sterzo da un pollice sulle bici da corsa si trovano solo su modelli vintage, sostituite da diametri maggiori che partono da 1"-1/8 di pollice fino ad arrivare al 1"½", spesso ricorrendo a diametri differenziati, ad esempio con cuscinetti da 1” ½ pollice nella calotta inferiore e da 1” -1/8 in quella inferiore.

I due tipi di serie sterzo per bici da corsa

Le serie sterzo si distinguono anche per come sono installate sul telaio della bicicletta, come abbiamo detto in precedenza, e adesso andiamo ad analizzare in dettaglio.

Serie sterzo bici da strada filettata

Possiamo definirla la serie sterzo per bici da corsa tradizionale, essendo l'unica utilizzata su qualsiasi tipo di bici fino agli anni Novanta. È ancora presente su alcuni modelli attuali di ingresso di gamma. Il suo diametro sulle bici da strada è sempre di un pollice, a differenze delle serie sterzo MTB che possono essere maggiorate. Il suo nome deriva dal fatto che le sfere superiori dello sterzo scorrono in una calotta tenuta in compressione da dado e controdado avvitati sulla filettatura dello stelo della forcella. Solitamente questo tipo di serie sterzo non si avvale di cuscinetti, ma sfere libere o ingabbiate. Questa serie sterzo funziona con un attacco manubrio con stelo, comunemente chiamato pipa.

Serie sterzo bici da strada non filettata, chiamata anche Threadless

È il tipo di serie sterzo che si trova sulla quasi totalità delle biciclette da strada e bici gravel in commercio. Non ha filettature sullo stelo della forcella, da qui il nome, consentendo l'uso di steli, oltre che in acciaio o alluminio, in fibra di carbonio. Le serie sterzo non filettate per bici da corsa utilizzano esclusivamente cuscinetti sigillati. Un expander inserito nel tubo della forcella comprime la serie sterzo per permetterle di funzionare.
Per regolare la serie sterzo utilizziamo il tappo della serie sterzo che è ora anche un elemento di personalizzazione per la tua bicicletta, consentendoti di sceglierne il colore e la grafica.
Per regolare l’altezza, sono disponibili anelli spaziatori da inserirsi tra i cuscinetti e l'attacco manubrio senza stelo, lo stem. Questi anelli, in inglese spacer, devono essere dello stesso diametro del cuscinetto superiore delle serie sterzo.
Le serie sterzo per bici da corsa non filettate possono presentarsi in molteplici varianti.

Le serie sterzo threadless per bici da corsa nelle sue varianti
Esistono diversi tipi di serie sterzo per bici da corsa threadless per adattarsi ai vari tipi di installazione sul telaio della bicicletta. Le distinguiamo dalla disposizione delle calotte sul telaio, sulle quali scorrono. Vediamo di schematizzarle:

  • Serie sterzo esterna: viene chiamata "esterna" perché le calotte, sia superiore che inferiore, sono installate esternamente al telaio, a vista. Oggi è principalmente presente sulle biciclette da corsa in acciaio dal design classico.
  • Serie sterzo semi integrata: in questo caso i cuscinetti superiori sono installati direttamente nel telaio, mentre quelli inferiori sono alloggiati in una calotta esterna posizionata tra il tubo di sterzo e la testa della forcella. Questa variante è comune sulle biciclette in acciaio moderne, soprattutto sulle bici gravel più stilose.
  • Serie sterzo integrata: sia la calotta superiore che quella inferiore sono integrate nel telaio. I cuscinetti possono avere lo stesso diametro o diametri differenziati, consentendo una forma del tubo di sterzo tubolare o a clessidra. Da notare che i cuscinetti possono avere angoli esterni di 36 o 45 gradi, un dettaglio importante quando ne andrai ad acquistare di nuovi
  • Serie sterzo conica: abbiamo i cuscinetti con diametri differenziati, con il cuscinetto inferiore più grande di quello superiore con il tubo di sterzo che assume la forma a clessidra, o conica, appunto.

E adesso sai tutto sulle serie sterzo per bici da corsa, puoi selezionare la serie sterzo perfetta per la tua bicicletta!