Saldi estivi fino al -50% – Vai alle offerte!
Più di 800 marche
30 giorni di reso gratuito
Filtro

Freni a disco MTB: la potenza sotto controllo

A due o quattro pistoncini? Rotore da 180 o almeno 200 mm? Un nuovo sistema disco per la tua MTB può aumentare a dismisura il divertimento e la sicurezza nei trail. La scelta a prima vista può disorientare, ma non preoccuparti. Abbiamo preparato una rapida guida per orientarti tra numero di pistoncini e diametro del rotore, e non solo, nel mondo dei kit freni a disco MTB. Alla fine della lettura scegliere il tuo nuovo impianto a disco per la tua MTB sarà puro divertimento! Continua a leggere

Ordina per Preferenza

MTB - Freni a disco: connubio indissolubile

Il freno a disco ha fatto la sua apparizione nel mondo delle due ruote a pedali con la mountain bike a cavallo del nuovo millennio. Una rivoluzione; la qualità della frenata non era più influenzata da fango, acqua, dita stanche e cerchi storti. Da allora MTB e freni a disco si sono evoluti di pari passo e ai vari modelli di mountain bike presenti sul mercato corrispondo i vari tipi di freno a disco. E allora andiamo a conoscere il mondo dei freni a disco per mountain bike.

Come è fatto un freno a disco da mountain bike

Prima di approfondire l'argomento, bisogna specificare che abbiamo due tipi di freno a disco:

  • Freni a disco meccanici
  • Freni a disco idraulici

Entrambi bloccano la ruota attraverso l'attrito che delle apposite pastiglie esercitano su entrambi i lati del disco, detta anche rotore. Le pastiglie sono spinte da uno o più pistoncini inseriti nella pinza installata sulla forcella, l'anteriore, o sul telaio, quella posteriore.

Il comando di azionamento parte sempre da una leva installata sul manubrio dritto, il flatbar, tipico della mountain bike.

Il freno a disco meccanico ha la classica leva sul manubrio che tira un cavetto metallico alloggiato in una guaina da bici che preferibilmente sarà compressionless, ossia a bassa compressione per favorire l'azionamento della pinza. Attenzione che il freno a disco meccanico MTB è studiato per essere usato espressamente su bici a manubrio dritto, quindi MTB, Trekking e Ibride, e non con leve tipo bici da corsa.

Il freno a disco meccanico, per i minor costi, la sua semplicità costruttiva e la manutenzione semplificata è oggi usato sulle MTB pensate per un uso sporadico e su percorsi tranquilli e sulle bici da turismo con flatbar.

Quello che differenzia i freni a disco idraulici MTB dai freni meccanici è il fatto che nel sistema idraulico la leva muove i pistoncini spingendo l'olio, per sua natura praticamente incomprimibile, presente nel circuito idraulico. Nei freni a disco idraulici per mountain bike avremo quindi la leva, più propriamente detta pompante, e la guaina del freno che è un vero e proprio tubetto in cui scorre l'olio, minerale o sintetico a seconda dei sistemi. Grazie alla sua potenza e modulabilità, il sistema idraulico è oggi l'unico usato sulle mountain bike di media-alta gamma.

Visto molto brevemente come è fatto un freno a disco da MTB, chiariamo che, se non diversamente specificato, da ora in avanti ci riferiremo solo ai sistemi a disco per MTB idraulici. E allora rispondiamo subito alla domanda che quasi sicuramente ti stai ponendo…

Quali sono i freni a disco idraulici MTB migliori

E a questa domanda rispondiamo subito con la risposta più sincera: dipende. Innanzitutto dal tipo di MTB che pratichi, e quindi dalla MTB, e dal tuo stile di guida. I vari sistemi a disco si adattano, principalmente e con un dimensionamento generale conseguente, alle varie specialità per:

  • Numero di pistoncini
  • Diametro del rotore

Come detto in precedenza, i pistoncini sono il meccanismo che spinge la pastiglia sul disco, chiamato anche rotore per non ingenerare confusione, visto che con disco spesso si intende l'intero sistema.

Nei sistemi più semplici destinati a un uso molto tranquillo, troviamo un pistoncino solo, di solito posizionato sulla parte esterna della pinza. Questo pistoncino spinge la pastiglia sul disco che si deformerà andando a contatto sulla pastiglia fissa posta sul lato opposto. Questo sistema non brilla né per modulabilità, ossia la possibilità di regolare la potenza frenante, né per potenza assoluta. La sua costante deformazione, inoltre, accorcia la vita del rotore. È però molto economico e semplicissimo da manutenere.

Per aumentare la modulabilità e la potenza sul mercato troviamo sistemi con pistoncini su entrami i lati. Abbiamo quindi impianti con un pistoncino per lato, due in totale e altri con due per lato, quindi complessivamente a quattro pistoncini.

Il diametro dei rotori è l'altro elemento che influenza il carattere dell'impianto a disco della tua MTB. Solitamente una pinza nasce per un dato diametro di rotore, ma attraverso un adattatore può essere utilizzata con un altro diametro, anche differenziando tra anteriore e posteriore. Verifica che l'adattatore faccia parte del kit freno a disco e non sia da acquistare a parte se vuoi usare il diametro non nativo. Ma vediamo quali kit freni a disco MTB meglio si adatta ai vari modi di vivere la MTB.

Freno a disco MTB per escursioni / trekking

Considerato che questo è il modo più tranquillo per vivere la mountain bike, ti consigliamo un sistema meccanico o idraulico:

  • Uno o due pistoncini
  • Rotore da 160 mm

Dotazione minima, ma più che sufficiente per godersi delle belle giornate nella natura.

Freno a disco MTB Escursionismo evoluto / Cross Country / Marathon

Da qui in poi si parla solo di freni a disco idraulici.

In questa categoria comprendiamo sia chi si dedica alle vere e proprie gare di XCO – Marathon sia chi fa MTB non agonistico ma con un occhio più alle prestazioni in salita che a quelle in discesa.

  • Due pistoncini
  • Rotore da 160 mm

I due pistoncini vengono preferiti ai quattro per questioni di leggerezza, così come il disco da 160 mm.

Il disco da 160 mm è la media, rider più pesanti o che osano di più in discesa, potrebbero montare rotori da 180 mm e chi invece guarda al grammo in gara dischi da 140 mm.

Freno a disco Down Country / MTB All Mountain

La porta d'ingresso delle discipline gravity, ma per chi ama comunque pedalare.

  • Due / quattro pistoncini
  • Rotore da 180 mm

Anche qui, i due pistoncini vengono preferiti alla coppia per questioni di leggerezza, ma se il peso non è un problema, un sistema a quattro pistoncini è da prendere seriamente in considerazione. E per chi spinge in discesa un disco da 200 mm all'anteriore e un 180 al posteriore.

Freno a disco MTB Enduro / Downhill

Le discipline più spinte del gravity. Per bici da trail spericolati e bike park:

  • Quattro pistoncini
  • Rotore da 200 / 203 mm

Tutto oversize, con dischi anche da 220 mm, visto che la prontezza e la modulabilità di frenata in discesa sono l'essenza di questa tipologia di bici.

Freno a disco mountain bike elettrica / E-MTB

Indipendentemente dallo specifico uso della bici, le mountain bike elettriche hanno un peso elevato per cui come dotazione minima noi consigliamo:

  • Quattro pistoncini
  • Rotore da 180 mm

Una annotazione generale per quanto riguarda i dischi, in fase di acquisto fai attenzione che molto spesso nel kit freni a disco MTB non sono compresi i rotori. E adesso non rimane che un ultimo aspetto.

Come scegliere i freni a disco idraulici MTB

Nello specifico, cosa verificare per sapere che un determinato impianto sia adatto alla tua bici. Se hai un manubrio di diametro non standard, in carbonio particolarmente leggero, verifica che la fascetta della leva freno sia compatibile con il tuo manubrio.

Lo standard ormai consolidato dell'interasse di montaggio per le pinze MTB è il Post Mount pari a 74 mm. In precedenza era molto diffuso l'International Standard da 51 mm, spesso indicato come IS. Mentre quello per i freni a disco bici da corsa e gravel è il Flat Mount.

Esistono adattatori che ti permettono di montare pinze su uno standard non nativo, ma è meglio non ricorrervi, specie se si acquista un impianto nuovo. Se vuoi passare a un disco di diametro maggiore, verifica che telaio e forcella abbiano abbastanza luce per il suo passaggio. Ci siamo sai tutto sui freni a disco idraulici da MTB, adesso…

Ordina subito il tuo kit freni a disco MTB su BIKE24

Li riceverai comodamente a casa tua, o dove preferisci. Hai ordinato i freni sbagliati? Niente paura, puoi fare il reso, con BIKE24 è semplicissimo! Scegli subito il tuo nuovo impianto a disco per la tua mountain bike tra le decine disponibili sullo shop di BIKE24, ti aspettano tonnellate di divertimento in tutta sicurezza sui trail!