Saldi estivi fino al -50% – Vai alle offerte!
Più di 800 marche
30 giorni di reso gratuito

1) Fatti un'idea dei motori presenti sul mercato

La varietà di modelli di e-bike è enorme. E c'è anche un'ampia gamma di unità elettriche per e-bike tra cui scegliere. Per questo motivo è necessario innanzitutto farsi una panoramica dei vari produttori:

  • Bosch: Il motore bici elettrica Bosch è il più diffuso. La gamma di prodotti comprende le unità Active Line per l'uso quotidiano in città e le Bosch Performance Line per i giri più lunghi con tanta salita.
  • Shimano: il più noto tra i produttori di componenti per biciclette è attivo anche nel campo delle unità elettriche per e-bike. I motori elettrici per bici STePS sono considerati silenziosi e allo stesso tempo potenti.
  • Yamaha: il colosso giapponese è specializzato in motori elettrici per bici a trasmissione centrale e offre un'ampia gamma di motori per città, MTB e trekking.
  • Brose: l'azienda berlinese produce unità elettriche molto evolute. Si sono specializzati in potenti motori centrali.
  • FAZUA: nei progetti che puntano alla leggerezza Fazua è lo standard di riferimento. Le sue unità si trovano principalmente sulle biciclette da corsa e-road, sulle gravel elettriche e sulle city bike elettriche.
  • Mahle: questo costruttore è noto nel mondo delle e-bike per i suoi motori al mozzo particolarmente leggeri. È comune trovare un motore ebike Mahle su e-road, gravel elettriche.
Friendly man from customer support

Vuoi acquistare una bici elettrica?

2) Scegli la versione giusta del motore

I propulsori elettrici delle e-bike si differenziano per posizione e sistema di trasmissione della potenza. Nel corso del tempo, si sono affermate sul mercato tre diverse tecnologie, ognuna con i suoi pro e contro:

  • Motore bici elettrica centrale: il motore centrale è il tipo di motore più comune. La posizione sopra movimento centrale offre un'esperienza di guida ottimale e un’ottima maneggevolezza, soprattutto su terreni sconnessi e lunghe salite.
  • Motore ebike posteriore: la spinta arriva dal mozzo della ruota posteriore. Il motore montato posteriormente è caratterizzato dalla trasmissione diretta della potenza alla ruota posteriore. Esprime al meglio il suo potenziale a velocità costanti su percorsi pianeggianti.
  • Motore bici elettrica anteriore: Il motore è integrato nel mozzo della ruota anteriore. Rispetto agli altri due tipi questo tipo motore ha una maneggevolezza inferiore, è questa la ragione principale per cui questo motore per e-bike viene sempre meno installato.
Friendly man from customer support

Vuoi acquistare una bici elettrica?

Contattaci per maggiori informazioni

3) Attenzione al percorso e al dislivello

La scelta del percorso abituale gioca un ruolo importante nella scelta del tipo di motore per bicicletta elettrica più adatto. I quattro esempi seguenti mostrano come le tue preferenze in sella influenzino la scelta del motore:

  • Distanza: se i tuoi tragitti in sella sono piuttosto brevi, un motore con un'autonomia inferiore potrebbe essere del tutto sufficiente. Tuttavia, se punti a fare escursioni più lunghe, è consigliabile un motore con una batteria di maggiore capacità.
  • Ambito di applicazione: le condizioni del terreno hanno un'influenza significativa sulle prestazioni del motore ebike. Se vivi in pianura, un motore nel mozzo posteriore può essere una buona scelta. Offre un supporto costante e richiede poca manutenzione. Se pedali in zone collinari o di montagne, ti serve un potente motore bicicletta elettrica centrale, che offre maggiore efficienza e continuità.
  • Pendenza delle salite: se regolarmente devi affrontare salite ripide, il tuo motore elettrico per biciclette deve essere in grado di generare una coppia sufficiente. I motori centrali in questo caso sono la scelta migliore, grazie alla trasmissione diretta della potenza alle pedivelle. Nelle descrizioni dei nostri prodotti la coppia è sempre indicata in Newton metri (Nm).
  • Vento contrario: se ti trovi spesso ad affrontare forti venti contrari, un motore potente ti aiuterà a mantenere un buon ritmo. I diversi livelli preimpostati consentono di regolare l'intensità del supporto in base alle condizioni del vento.

4) Il motore ebike più potente non è sempre la scelta migliore

Quando si acquista una e-bike, le prestazioni non devono essere il fattore principale. Questo perché un motore ebike con specifiche di newton metro di picco maggiori non è necessariamente migliore di uno con un valore inferiore. Per un uso cittadino i motori con coppia da 30 a 60 Nm sono più che sufficienti. E se un motore e-bike con un pacco batterie molto capiente in stile MTB elettrica torna utile per giri lunghi, quasi sempre la sua capacità non viene sfruttata a pieno negli spostamenti quotidiano e nel pendolarismo. Il vantaggio dei motori elettrici per bici più piccoli è evidente: sono più leggeri e spesso si integrano meglio nel design complessivo della e-bike.

5) Seleziona le caratteristiche giuste

I motori delle e-bike offrono diversi livelli di assistenza, selezionabili da pulsante o dal display, che influenzano il grado di supporto durante la pedalata. Le modalità di assistenza elettrica variano a seconda del produttore, ma di solito sono presenti modalità come Eco, Tour, Sport e Turbo. E non dimenticarti di verificare altre caratteristiche e specifiche del motore. Se pedali spesso su strade nuove, un ampio display per e-bike con funzione di navigazione può tornarti molto utile. Se devi ricaricare la tua e-bike in casa, è importante una batteria per e-bike rimovibile. E se la tecnologia ti appassiona, alcuni motori offrono svariate impostazioni attraverso l'App per e-bike abbinata.

man and woman cycling trekking e-bikes trough a mountain landscape

Vuoi acquistare una e-bike e ti interessa sapere a quali altre informazioni prestare attenzione?

Scopri i nostri consigli sulle bici elettriche