Saldi estivi fino al -50% – Vai alle offerte!
Più di 800 marche
30 giorni di reso gratuito
Filtro

Migliora il comfort con una nuova sella per MTB

La sella per MTB è un elemento molto importante, perché condiziona il comfort durante la pedalata e lo stato fisico nelle ore successive. Una buona sella per bici mountain bike deve adattarsi perfettamente al tuo corpo. Ogni disciplina richiede selle con caratteristiche precise: scopri di più sui tipi di sella esistenti, sui materiali utilizzati per il rivestimento e su come prendere le misure così da scegliere una sella che ti accompagnerà anno dopo anno in tutte le tue avventure. Continua a leggere

Ordina per Preferenza

Sella per MTB: come scegliere quella giusta

Molte persone tendono ad affidarsi al sellino fornito in dotazione con la bici, ma sapevi che esistono tantissimi modelli e rivestimenti per le selle MTB che possono davvero migliorare la tua esperienza di pedalata?  Non tutte le persone sono uguali, e una buona sella per bici MTB deve adattarsi perfettamente alla tua struttura anatomica. Facendo le dovute prove empiriche e misurando la distanza tra le ossa ischiatiche del bacino prima dell’acquisto del sellino, eviterai la comparsa di dolori dopo poche ore di pedalata, migliorerai le prestazioni e assumerai una postura corretta a tutto tondo.

Una sella che si adatta bene alle caratteristiche del tuo corpo è essenziale per evitare traumi e non affaticarti più del necessario. Questo vale sempre, che tu sia alla ricerca di una nuova sella per bici da corsa o di una sella per bici da trekking, ma anche se vuoi sostituire la sella della city bike perché non la trovi confortevole.  Sebbene il sellino fornito in dotazione sia in genere di buona qualità, c’è un fattore molto importante da non sottovalutare: il modo in cui la sella si conforma all’anatomia di chi è alla guida. Se stai dando un'occhiata ai sellini per bici disponibili sul mercato, allora continua a leggere: ecco allora 6 utili consigli da seguire per fare un acquisto ponderato e un investimento vantaggioso.

La forma e la larghezza

La forma e la larghezza della sella per MTB devono essere adatte alla distanza tra le tuberosità ischiatiche di chi pedala. Per calcolare questa distanza puoi rivolgerti a un negozio specializzato, e in base al risultato puoi scegliere la forma e la larghezza del sellino che meglio rispettano la tua anatomia. Le selle possono essere strette, medie o larghe, per appoggi ischiatici, rispettivamente, di 9-11 cm, 11-13 cm e oltre 13 cm.

La curvatura

Per curvatura si intende la forma della sella per MTB se osservata da davanti o da dietro. Puoi scegliere sellini piatti, semi-tondi e tondi, e la curvatura influenza direttamente l'appoggio del corpo. In linea di massima, scegli una sella piatta se tendi a protenderti in avanti, mentre se in genere pedali col busto eretto, una sella tonda fa più al caso tuo.

Il profilo

Il profilo, in breve, è la forma laterale della sella. Nelle discipline tecniche e nell'MTB si usa spesso un profilo laterale piatto, perché è quello che agevola i frequenti spostamenti. Le selle con profilo curvo, invece, supportano meglio il gluteo ma obbligano a tenere una posizione più fissa.

La presenza (e le dimensioni) del foro

Il foro centrale è utile perché riduce la pressione sulla zona che poggia sul sellino, ovvero quella perineale e del pavimento pelvico. Scegliere un sellino con il foro è utile anche per evitare bruciori dovuti a eccessivo sfregamento, ma per prima cosa bisogna scegliere una sella della forma giusta, prima di concentrarsi sul foro.

La lunghezza

La scelta della lunghezza dipende dalle tue preferenze. In linea di massima, una sella corta pesa di meno, ma rispetto a una sella per MTB lunga non permette di avanzare troppo con il corpo. E l'avanzamento, lo sappiamo, è molto utile in pendenza.

L'imbottitura

Nei sellini per bici MTB, il rivestimento è molto importante, perché influenza il comfort nei tragitti più tecnici e difficili, nei quali spesso si pedala per ore. I ciclisti più esperti sanno che è meglio evitare un rivestimento troppo morbido: il bacino, infatti, tende ad affondare per via del peso e, di conseguenza, le ossa saranno a contatto con la superficie dura sottostante. Considerando che lo scafo inferiore del sellino è solitamente in carbonio o materiale termoplastico, si tratta di una scelta davvero poco pratica. Se sei alle prime armi con la MTB potresti optare per un’imbottitura a gel, così da scongiurare i dolori causati dall’utilizzo intensivo e dalla scarsa pratica. Una volta macinati chilometri in sella, il bacino si sarà maggiormente abituato e sarà possibile passare a un sellino MTB con rivestimento più duro e compatto.

Selle e tipi di discipline della MTB

Nella scelta della sella è fondamentale prendere in considerazione il tipo di bici su cui sarà montata ma, soprattutto, la disciplina che intendiamo praticare, perché i modelli variano. Un esempio? Le selle per mountain bike, specialmente le selle per MTB enduro, includono un foro oblungo la cui funzione è quella di evitare lo schiacciamento della prostata negli uomini. Le selle per il triathlon e i sellini per BMX presentano caratteristiche simili ai sellini da MTB.

Le selle da mountain bike

Se pratichi mountain biking, avrai bisogno di un sellino MTB apposito, caratterizzato da una forma e da una struttura particolari. Rispetto ai sellini per bici da corsa, le selle per bici MTB presentano una zona posteriore più larga. Si tratta di modelli leggeri, affusolati e progettati per garantire una guida agevole in postura sportiva. In particolare, la parte stretta del sellino non deve essere d'intralcio ai movimenti delle gambe, così da consentire un rapido spostamento del baricentro del corpo durante le sterzate. Proprio per favorire una maggiore scioltezza nei movimenti, la punta del sellino dovrebbe ripiegare verso il basso.

Le selle per XC

Il cross è una disciplina faticosa e “sporca”: allora avrai bisogno di un sellino specifico, che sia particolarmente comodo, poco pesante e, soprattutto, impermeabile e rinforzato ai lati.

Le selle Enduro

Nel caso dell'Enduro il fattore più importante è la resistenza, unitamente all'ingombro: avrai bisogno di una sella durevole che non ostacoli i tuoi movimenti in salita e in discesa, che già sono condizionati dall'abbigliamento tecnico.

Le selle per e-MTB

Le selle per e-MTB sono generalmente caratterizzate da un rialzamento nella zona posteriore, perché supporta maggiormente i glutei e ti tiene saldamente in posizione in caso di accelerate improvvise.

La giusta misura

Sai già come prendere le misure per scegliere la sella da MTB più adatta a te? Se la risposta è no, continua a leggere.

Le ossa ischiatiche, le due estremità inferiori cave e arrotondate del bacino, sono la base di appoggio del corpo sulla sella. La distanza tra queste ossa varia da una persona all’altra e, pertanto, la zona di appoggio ideale sarà differente: se la sella è troppo stretta tenderai naturalmente a scivolare all’indietro e a cercare la zona più confortevole, mentre se l’appoggio risulta troppo largo tenderai a spostarti in avanti.

Misurare la distanza tra le ossa ischiatiche è semplice: procurati un cartoncino morbido e abbastanza spesso, appoggialo su una sedia piatta e siediti. Esercita pressione per qualche minuto: in questo modo realizzerai un calco delle protuberanze ischiatiche. A questo punto, prendi un pennarello e segna la circonferenza dei due calchi. Dopodiché, ti basterà misurare la distanza che separa il centro di ognuno dei due calchi. Se preferisci affidarti agli esperti, visita un negozio specializzato, dove queste misurazioni vengono effettuate mediante un cuscino in memory foam.

Una buona regola per determinare la misura ideale della sella consiste nell’aggiungere circa 20 mm alla misurazione ottenuta. Se la distanza misurata secondo il metodo che abbiamo appena visto è di 130 mm, ad esempio, una sella di circa 150 mm di larghezza dovrebbe adattarsi perfettamente a te. Alcuni brand di selle MTB, inoltre, forniscono delle tabelle di riferimento: una sella stretta (125-135 mm) corrisponderà a un appoggio ischiatico di 9-11 cm, una sella media (135-145 mm) a 11-13 cm e una sella larga (145 mm e oltre) a un appoggio ischiatico di 13 cm e oltre.

Selle MTB da donna e per uomo

La differenza di misure tra le selle per bici da donna e uomo è perlopiù una questione di tratti anatomici. Le selle da uomo sono solitamente più strette, perché le ossa ischiatiche sono posizionate più vicine tra loro, mentre le donne, che hanno in genere una maggiore distanza tra le protuberanze ischiatiche e una maggiore rotazione pelvica, tendono a prediligere una sella più ampia. Le selle per MTB da donna, inoltre, di solito prevedono un ritaglio o un inserto il cui scopo è alleviare pressioni sulla zona perineale.

Per concludere

Forme anatomiche e strutturali, misure e materiali dell'imbottitura: nella scelta di una sella MTB entrano in gioco diversi fattori, oltre alle preferenze personali. Con i giusti accorgimenti riuscirai a scegliere facilmente il sellino più adatto a te, e ringrazierai la tua lungimiranza durante le escursioni nella natura in sella a un comodo e valido supporto. Buona pedalata!